Raggiungere il benessere psicofisico attraverso i rimedi naturali si può, con le discipline Olistiche e bio-naturali

Un efficace strumento per migliorare lo stato di salute e perseguire l’obiettivo del vero benessere della persona. Si tratta dell’approccio olistico personalizzato ai bisogni del singolo individuo.

Negli ultimi anni le discipline olistiche e bio-naturali sono divenute un punto di riferimento per un nuovo paradigma sociale, una vera e propria consapevolezza basata sul benessere più profondo e globale della persona.

Queste discipline hanno come scopo quello di aiutare l’individuo a raggiungere una migliore qualità della vita e a ripristinare un sano equilibrio psicofisico, orientando la ricerca della salute alla persona, vista nella sua globalità quale risultato dell’unione tra corpo, mente, emozioni, spirito e ambiente.

Tra le discipline olistiche e bio-naturali più conosciute, rientrano:

  • Naturopatia;
  • Kinesiologia;
  • Riflessologia;
  • Shiatsu;
  • Tai Chi;
  • Reiki;
  • Aromaterapia;
  • Yoga;
  • Ayurveda;
  • Omeopatia;

A.C.S.E. Associazione Cultura e Sport per l’Europa, annovera tra i propri intenti anche quello di favorire il benessere psicofisico e culturale dei propri associati, mediante lo svolgimento di attività di promozione sportiva, culturale e sociale connessa alle discipline olistiche e bio-naturali.

Proprio per questo ha siglato una convenzione di mutuo riconoscimento con Sinape – Felsa – Cisl, il sindacato che rappresenta e tutela gli operatori delle discipline olistiche, bio-naturali e di naturopatia. Un accordo, quello tra  Acse e Sinape – Felsa – Cisl, con cui i quattro soggetti si impegnano reciprocamente, tra l’altro, a supportare e soddisfare le necessità degli enti di formazione affiliati che operano nel campo della Naturopatia e delle Discipline Olistiche Naturali, creando maggiori opportunità e servizi ai professionisti di tali discipline, realizzando attività promozionali su tali tematiche, anche attraverso manifestazioni pubbliche, attività sportive, culturali e sociali, nonché avviando progetti con enti privati e pubblici utili all’attuazione di tale convenzione.